mercoledì 31 marzo 2021

Pizza al formaggio (Crescia di Pasqua)

Buongiorno, siamo entrati nella settimana santa che ci avvicina sempre più alla Pasqua. Avrei sperato quest'anno di poterla trascorrere nella normalità assieme a persone care, ma ahimé non è così, bisogna avere ancora pazienza...
Proprio per questo motivo non avevo voglia di preparare piatti tipici del periodo pasquale, poi però, guardando le foto di amiche blogger su Instagram, in particolare quella della Crescia di Pasqua di Lalla, m'è tornato l'entusiasmo.
La pizza al formaggio ha origine marchigiane, ma è conosciuta anche nel Lazio, Umbria, Molise, insomma nel centro Italia. La ricetta di oggi ha la particolarità di avere al suo interno anche dei cubetti di formaggio (io ho scelto emmental più che pecorino).
Tornando a noi, ho preso la ricetta di Lalla e con qualche modifica qua e là (acqua al posto del latte, più olio, meno lievito, ecc), anche per adattarla al mio stampo, è nata questa pizza al formaggio soffice, dal profumo e gusto inconfondibile di parmigiano e pecorino.

Pizza al formaggio (Crescia di Pasqua)

Ho utilizzato poco lievito di birra perché mi piacciono lievitazioni più lunghe, ma nel caso di questa pizza nemmeno tanto, in tutto 5 ore tra la 1° e 2°lievitazione.
Ho utilizzato la farina tipo 1, chi mi conosce sa che non amo né la 00 né la manitoba 0. Le proteine di quella che ho usato io erano 11 (circa W200), considerata quindi una farina debole, ma per la durata della lievitazione (5 ore in tutto) andava bene.
Se volete utilizzare la pasta madre, nel blog c'è la ricetta delle Tortine di Pasqua al formaggio con lievito madre.. 

Pizza al formaggio (Crescia di Pasqua)

Avessi avuto il ciauscolo marchigiano sarebbe stato meglio, ma anche con un salamino di Norcia non era affatto male!!!

Preparatela 2 giorni prima, per darle il tempo di riposare e insaporirsi per benino!

Ingr.: (per uno stampo diam. inferiore cm. 13 - diam. superiore cm. 20 - altezza cm. 11)
gr. 400 farina tipo 1 (io ho aggiunto ulteriori gr. 20 durante l'impasto in planetaria)
3 uova medie a temperatura ambiente
gr. 100 di parmigiano grattugiato
gr. 100 di pecorino romano grattugiato
gr. 80 di emmental
gr. 120 di acqua a temperatura ambiente
gr. 40 di olio di semi di mais
1/2 cucchiaino di zucchero
gr. 8 di sale
1 cucchiaino raso di pepe nero
1 pizzico di noce moscata
gr. 6 di lievito di birra fresco

Preparazione:
In una ciotola rompete le uova e mescolatele con i formaggi grattugiati, pepe, noce moscata e olio.
Sciogliete il lievito di birra nell'acqua.
Nella vaschetta della planetaria versate tutta la farina con al centro l'acqua con il lievito sciolto; fate partire con la frusta "K" a velocità 2 per qualche istante per fare amalgamare l'acqua
Versate mezzo composto di uova, fate ripartire sempre a velocità 2 con la frusta "K" per qualche istante.
Sostituite alla frusta il gancio, unite il restante composto di uova e fate ripartire a velocità 4 per 5 minuti.
Aggiungete il sale e fate impastare sempre a velocità 4 per circa 10 minuti o finché non si staccherà dalle pareti e sarà ben incordato.
Trasferite su un piano, fate un giro di pieghe a "3" per dare forza, pirlate per formare una palla e adagiate in una ciotola unta leggermente di olio; coprite con la pellicola e fate lievitare al riparo da correnti (io nel forno spento con luce accesa, riscaldato prima qualche istante a 50°) finché sarà raddoppiato, nel mio caso 2 ore e mezza.
Trascorso il tempo, tagliate l'emmenthal a cubetti (decidete voi se grandi o piccoli).
Rovesciate l'impasto con una spatola su un piano e delicatamente, senza farlo sgonfiare, allargatelo a formare un rettangolo sul quale adagerete i cubetti di emmenthal.
Fate un giro di pieghe a "3", che darà anche forza all'impasto e pirlate per formare una palla che adagerete nello stampo leggermente unto di olio; coprite con la pellicola e fate lievitare al riparo da correnti (io nel forno spento con luce accesa) finché arriverà quasi al bordo dello stampo, nel mio caso 2 ore e mezza.
Scaldate il forno a 180° funzione statico, versate alla base del forno un pò di acqua per creare vapore e infornate immediatamente al ripiano più basso.
Cuocete per 30 minuti dopodiché abbassate a 160° e cuocete per ulteriori 10 minuti; fate sempre la prova con uno stacchino lungo per verificarne la cottura.
Fate raffreddare il tempo necessario a poter toccare la teglia, togliete la pizza e fatela raffreddare completamente su una gratella.4
Quando sarà fredda, conservatela per 1-2 giorni in una busta per alimenti ben chiusa, per far si che si insaporisca per bene.

Prova una mia ricetta e taggami su Instagram.. usando il tag #myricettarium.. così vedrò cosa hai realizzato!

21 commenti:

  1. Mamma che buona! L'ho fatta un paio di anni fa e ricordo ancora quanto fosse golosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' buonissima.. poi accompagnata con i salumi :-P

      Elimina
  2. Che meraviglia, da provare!😋buona settimana😘

    RispondiElimina
  3. E' bellissima e cresciutissima ! Hai fatto benissimo ad usare poco lievito ;-).
    Peccato che a casa contestino qualsiasi farina che non sia bianca bianca ...come te adoro quelle meno raffinate.
    Felicissima di averti stimolata a rendere meno piatta questa Pasqua. Un bacio
    Lalla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ti ringrazio davvero tantissimo.. vedere la tua mi ha fatto venire voglia di prepararla.. Per le farine, calcola che io l'avrei fatta con quella integrale ahahah, ma non ho voluto rischiare 🤪.. Ti abbraccio forte❤️

      Elimina
  4. Wow! Clà, è magnifica questa pizza al formaggio, assaporarla con un delizioso cacciatorino è spaziale. 😋 Ti è riuscita molto bene, è venuta alta, come deve essere per tradizione. Bravissima 👏. Buon inizio settimana Santa. Tutti speravamo che quest'anno sarebbe stata una Pasqua normale, ma così non è. Ci vuole ancora un pò di tempo e tanta pazienza e ne usciremo. Resistiamo! 💪🤞 un abbraccio super. 🌻💖

    RispondiElimina
  5. Da noi non si usa niente del genere, ma io ne avevo assaggiata una marchigiana veramente veramente buona, di una mia amica, che mi hai fatto proprio venire voglia di farla😋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora provala!! Hai ancora tutto il tempo.. dai dai😘😘

      Elimina
  6. Boh eppure ero sicura di avere commentato ieri...perchè mi ricordo bene di questa pizza. Chissà. Comunque ti avevo scritto che da noi non ci sono preparazione tipiche come questa. Devo dire che qua per Pasqua non si fanno grandi cose. Deve essere deliziosa, molto saporita e poi sembra soffice quasi come un panettone. Insieme a quel salamino mi fa una voglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, confermo la sua sofficità e bontà! Dovresti provare a farla, ti piacerebbe sicuramente.. un bacio😘

      Elimina
  7. Che spettacolo! E' venuta altissima! Dà l' idea di opulenza e mi fa tornare in mente lo slogan di uno spot per panettoni "Tuffati! Che è morbido!!!". Dev'essere delizioso accompagnato con dei salumi e deve avere anche un profumo da stendere al tappeto.
    Bravissima!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è molto soffice e saporita per via dei formaggi.. devi provare dai!!!😄😘😘

      Elimina
  8. Posso allungare la mano e prenderne una fettina?? Deliziosa davvero!!
    Un abbraccio Claudia, buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia!! Questa è una delle cose che adoro in assoluto. La mia bisnonna (umbra) si alzava di notte per reimpastarla durante la sua lunga lievitazione...era una cosa fenomenale e anche se ero una bimbetga me la ricordo ancora benissimo!! Ora la fa mio padre, con una ricetta tutta sua. Buona da svenire (dentro ci mette provolone piccante oltre che parmigiano e pecorino) e devo dire che è altrettanto buona, ma non ha mai usato lo stampo adatto e quindi gli viene sì molto buona ma spiacciacata, assolutamente non bella come la tua! Noi la mangiamo durante la colazione di Pasqua accompagnata da uova e salame corallina. Un bacione Cla e tanti auguri di buona Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrà essere stata pazzesca quella della tua bisnonna e sicuramente quella che fa adesso il tuo papà, anche se di forma non perfetta! E tu che aspetti a fare provare una tua versione di tuo padre? Ahah 😂😂😂😂 ti abbraccio cara❤️😘

      Elimina
  10. l'ho assaggiata una volta e ricordo che mi era piaciuta tantissimo, Buona Pasqua carissima, un abbraccio !

    RispondiElimina
  11. Mi hai fatto venire voglia di prepararla!

    RispondiElimina
  12. Immancabile sulla tavola di Pasqua, che meraviglia!!!

    RispondiElimina

I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!