martedì 18 gennaio 2022

Angel Cake


Buongiorno, scusate questa lunga assenza, ma avevo bisogno di staccare. Spero di tornare più presente e con nuovi stimoli 🤪
Sarò rimasta una delle poche che fino ad ora non aveva mai nemmeno assaggiato questo tipico dolce americano e dopo averlo preparato non so nemmeno spiegarmi come mai ho atteso così tanto! Eppure la sofficità della Chiffon Cake mi aveva davvero stupito e sapevo che con il medesimo stampo (quello dotato di piedini se non lo conoscete) avrei potuto realizzare la Angel Cake! Comunque meglio tardi che mai aggiungerei 😀..
Che differenza c'è tra la Chiffon Cake e la Angel Cake? Bè la consistenza innanzitutto, quest'ultima è  spugnosa e soffice da sembrare una nuvola, grazie alla presenza di soli albumi. Nella mia versione ho usato eritritolo al posto dello zucchero, il che l'ha resa non solo povera di grassi ma anche di zuccheri!
L'ho voluta preparare così, semplice, senza aggiunta di altri ingredienti. Sicuramente si presta a molteplici varianti che sperimenterò presto! 

Angel Cake

Ecco a voi la ricetta base....

Ingr.: (per uno stampo da Chiffon/Angel cake da cm. 18)
gr. 250 di albumi (di circa 6 uova)
gr. 150 di eritritolo
gr. 100 di farina di farro bio
1 pizzico di sale
gr. 5 di lievito per dolci (sarebbe meglio il cremor tartaro)
1 cucchiaino di succo di limone
scorza di 1/2 limone a buccia edibile
per guarnire: zucchero a velo

Preparazione:
Setacciate la farina con il lievito.
In una ciotola montate qualche istante con la frusta gli albumi con 1 cucchiaino di limone finché vedrete il formarsi di una leggera schiumetta in superficie.
Unite l'eritritolo 1 cucchiaio alla volta sempre montando con la frusta e continuate per alcuni minuti finché non otterrete un composto sodo (simile a quando montate gli albumi a neve).
Unite delicatamente il pizzico di sale, la scorza del limone e la farina mescolando con una spatola dal basso verso l'alto per non far smontare il composto.
Versate il composto nello stampo (non dovete ungerlo o aggiungere farina!) facendo attenzione che il composto riempia bene, senza lasciare buchi; dopodiché con la lama di un coltello fate dei cerchi concentrici nell'impasto (ho letto, non ricordo dove scusate, che così facendo si aiuta a far uscire l'aria prima della cottura).
Cuocete in forno già caldo a 170° per circa 40 minuti, fate la prova stecchino per verificarne la cottura.
Sfornate e capovolgete il dolce (a questo servono i piedini) e tenetelo così finché non sarà freddo, dopodiché toglietelo dallo stampo aiutandovi con un coltello che passerete nei bordi.
Servite cospargendo di zucchero a velo a piacere.

Prova una mia ricetta e taggami su Instagram.. usando il tag #myricettarium.. così vedrò cosa avete realizzato!

12 commenti:

  1. questa è una super torta da zero sensi di colpa. Solo albumi e niente zucchero. Cosa si può volere di più?

    RispondiElimina
  2. WOW! Clà, è una torta bella alta, soffice, golosa e da gustare a occhi chiusi visto che è molto light.👏👏👏 Mi piace! Buon inizio settimana. Un super abbraccio. 💖

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia!! Mai fatta nemmeno io...devo rimediare...un abbraccio Claudia, buona settimana!

    RispondiElimina
  4. Adoro! Una vera nuvola di sofficità!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  5. capita a tutti di aver bisogno di staccare (a me di solito quando fa caldo, non sopporto più forno e cucina accesi... e arrivo stanca e in overdose da social) ma l'importante è non farsi scoraggiare e ripartire, e a quanto vedo l'hai fatto alla grande

    RispondiElimina
  6. Bentornata Claudia.
    io non ho mai ceduto all'acquisto di questo stampo ma la fetta mi invoglia :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai fosse il momento giusto!!! Un abbraccio❤️

      Elimina
  7. Posso chiederti come modificare la ricetta per uno stampo da 28. Grazie

    RispondiElimina

I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!