sabato 23 maggio 2020

Crostata di ricotta e visciole (ricetta ebraico romana)

Buongiorno.. è scoppiata l'estate.. almeno a Roma è così.. temperature che di solito sono di giugno inoltrato!
Buon week-end 😀

Volevo preparare un dolcetto particolare.. così ho chiesto a Riccardo cosa preferisse.. la sua riposta è stata:"Fai la crostata di ricotta e visciole tipo quella di Boccione al Ghetto".. Ehhhhhh buonanotte..  la ricetta è super segreta!!! Ricordo che qualche anno fa provai a farne una versione (eccola).. ma a parte la farcitura che avevo alleggerito per necessità.. c'era qualcosa di davvero diverso dall'originale.. la frolla!!!! Stavolta ho deciso di fregarmene dell'intolleranza al lattosio e rispettare la farcitura con la ricotta di pecora.. ma che fare con la frolla? Cerca di qui.. cerca di là.. m'imbatto nella ricetta di Zio Piero.. e dopo aver letto attentamente il suo post.. ho voluto provare la sua frolla.. che prevedeva poco burro e fuso!

Crostata di ricotta e visciole (ricetta ebraico romana)

Bè.. bè.. bè.. il risultato è stato sorprendente.. ci siamo andati molto ma molto vicino.. perché l'originale ha sempre qualcosa di diverso.. compresa la sbruciacchiatura eccessiva della superficie.. che la rende particolare e unica e che ben bilancia tutti i sapori.. e che è praticamente impossibile da realizzare con un forno elettrico casalingo!

Crostata di ricotta e visciole (ricetta ebraico romana)

Ho fatto questa crostata due volte.. la prima con un ripieno di ricotta+zucchero+uovo+liquore.. e la seconda come suggeriva anche Zio Piero.. solo con ricotta e zucchero.. e devo dirvi che è il sapore che più si è avvicinato alla mitica crostata del forno Boccione..
Se volete assaggiare quella meraviglia dell'originale.. dovrete farvi una passeggiata nel Ghetto di Roma.. ovviamente quando la situazione tornerà alla normalità.. comprese le nostre vite!

Ingr.: (per uno stampo diam. cm. 22, se la volete più alta, usarne uno da 20)
Per la frolla:
gr. 200 di farina 00
gr. 65 di zucchero semolato
gr. 45 burro fuso (si fuso!)
1 uovo intero + 1 tuorlo
1 cucchiaino di lievito per torte (meglio non vanigliato)
1 pizzico di sale
scorza di 1/2 limone

Per la farcia:
gr. 500 di ricotta di pecora
gr. 150 di zucchero semolato
gr. 400 confettura extra di visciole (se non la trovate, usate quella di amarene)

1 uovo per spennellare

Preparazione:
Preparate la base: Fate fondere il burro in un pentolino e fate intiepidire. In una ciotola sbattete l'uovo e il tuorlo con lo zucchero, unite anche il lievito, il burro fuso intiepidito, la scorza di limone e il pizzico di sale. Versate a poco a poco la farina mescolando sempre con una forchetta. Dovrete ottenere un composto che si stacca dalle pareti ma non si attacca alle mani (se fosse troppo mollo e appiccicoso unite poca farina, se fosse troppo secco, aggiungete un goccio di latte). Trasferite su un piano infarinato e impastate brevemente. Date la forma di una palla, avvolgete nella pellicola e fare riposare in frigo per 2 ore.
Riprendete la frolla, stendetene circa 2/3 e adagiatela nello stampo foderato di carta forno; i bordi dello stampo devono essere rivestiti di frolla.
Versate sulla base la confettura di visciole; livellate.
Preparate il ripieno: in una ciotola mescolate velocemente con la forchetta la ricotta con lo zucchero, e versate sulla confettura di visciole.
Stendete la restante frolla in un disco più piccolo a coprire interamente il ripieno; ripiegate i bordi.
Sbattete l'uovo e spennellate la superficie.
Infornate in forno già caldo funzione "statico" a 180° per circa 50 minuti o finché la superficie sarà bella colorita.

Prova una mia ricetta e taggami su Instagram.. usando il tag #myricettarium.. così vedrò cosa hai realizzato!

14 commenti:

  1. mhh, cercavo una ricettina sfiziosa, trovata! grazie mille. mi sono iscritta al tuo blog, ti va di seguirci a vicenda? ti auguro buona giornata ♥

    RispondiElimina
  2. Oh mamma che visione celestiale! Anche qui ci sono 40gradi all'ombra e naturalmente il mio forno è acceso da stamani! Siamo incorreggibili :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche io forno acceso con 30° ahahaha :-* baciotti

      Elimina
  3. Da romana non posso che apprezzare! E' la mia preferita. Proverò questa ricetta.

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia, Claudia! Devo assolutamente prepararla.
    Baci,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si.. te la stra-consiglio! è molto buona.. smack

      Elimina
  5. Ciao Clà, si, mi ricordo, quando facesti la precedente me ne portasti una fettozza che assaporai con tanto gusto. Era davvero buonissima, quindi immagino che questa sia ancora più buona, di sicuro al 🔝 Vero le temperature si sono notevolmente alzate.Speriamo vada tutto bene. 🤞 Auguro a te e a Rick uno splendido fine settimana. Un abbraccio super. 💝🌹

    RispondiElimina
  6. Che visione!!! Che meraviglia!!! Me la sto gustando con gli occhi! :)

    RispondiElimina
  7. Non conosco il dolce originale ma il tuo mi piace da impazzire! Vorrei assaggiarlo proprio adesso :)
    Un abbraccio cara Claudia felice fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti offro una fetta virtuale! E se avrai modo.. prova a farla!!!! smack

      Elimina

I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!

Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette