giovedì 4 giugno 2020

Danubio Dolce

Buongiorno.. e con oggi via libera alla circolazione anche tra le regioni.. Piano piano.. sempre con prudenza e in punta di piedi.. ci riappropriamo della nostra libertà..

In questi lunghi 3 mesi.. mi sono data ai lievitati salati e dolci a più non posso.. provando tutte quelle ricette che ho sempre voluto fare da tanti anni.. ma poi chissà perché.. erano finite nella lista "to do"..
Stavolta è toccato al Danubio nella sua versione Dolce.. Tante palline di pasta brioche che messe vicine danno vita a questa briochona SUPER SOFFICE e GOLOSA!
La mia versione è SENZA LATTE e SENZA BURRO!

Danubio Dolce

Seguitemi nella sua facilissima preparazione...

Danubio Dolce

Vi posto anche un video dove si vede la sua sofficità..


Potrete farcire le palline come volete.. con cioccolata.. confettura.. crema.. ecc.

Ingr.: (per uno stampo diam. cm. 20)
gr. 250 di farina 0
2 terzi di 1 uovo sbattuto
gr. 100 di bevanda di avena bio (o altre bevande vegetali a vostra scelta)
gr. 5 di lievito di birra fresco
gr. 50 di zucchero di canna integrale
1 cucchiaio e 1/2 di olio extravergine di oliva
gr. 3 di sale
scorza di 1/2 limone piccolo (a piacere)

per farcire:
Fiordifrutta Bio Fragole e Fragoline di bosco alla menta Rigoni di Asiago

spennellatura prima della cottura:
albume sbattuto
bevanda di avena bio (o altre bevande vegetali a vostra scelta)

per la lucidatura:
1 cucchiaino di miele scaldato
1 cucchiaino di acqua

Preparazione:
Sciogliete il lievito nel latte tiepido e versate nel cestello dell'impastatrice. Unite poco più della metà della farina e iniziate ad impastare, versate l'uovo e attendete che venga amalgamato. Unite la restante farina, poi lo zucchero, l'olio, la scorza del limone e dopo un paio di minuti anche il sale. Impastate in tutto per circa 5 minuti o finché il composto non si staccherà dalle pareti (potrete ovviamente impastare anche a mano, seguendo lo stesso ordine degli ingredienti, solo che dovrete impastare un pò di più).
Prelevate l'impasto, dategli una forma di una palla e ponete in una ciotola coperta con pellicola a lievitare in forno spento con luce accesa per circa 3 ore o comunque fino al raddoppio (il tempo dipende da vari fattori, controllatelo).
Rovesciate l'impasto su un piano leggermente infarinato e dividetelo in tante palline del peso di circa gr. 30. Stendete ogni pallina e adagiate al centro un cucchiaino di confettura (o altro ripieno a vostra scelta), richiudete la pallina sollevando tutti i lembi del cerchio e pizzicando per ben sigillare. Adagiate le palline, leggermente distanziate, in uno stampo rivestito di carta forno (io avevo finito la carta forno, avendo uno stampo a cerchio apribile, l'ho posizionato su un foglio idoneo al forno e ho unto i lati dello stampo con il burro) e fate lievitare in forno spento con luce accesa per circa 2 ore o finché vedrete che non ci sarà più alcuno spazio tra le palline.
Prima di infornare, spennellate con l'albume sbattuto con pò di bevanda di avena.
Infornate in forno già caldo a 180° funzione pasticceria (trattasi di funzione ventilato, ma con unico elemento riscaldante quello posteriore + ventola - altrimenti usate statico) per 20 minuti circa, dovrà leggermente dorarsi.
Appena sfornato, spennellate con del miele riscaldato e mescolato con l'acqua, per lucidare
Consigli di Conservazione: 
Si mantiene soffice per 2 giorni, conservato coperto con un foglio di alluminio e messo sotto una campana per dolci.
Volendo potrete anche staccare tutte le palline e congelarle tirandole fuori dal freezer la sera prima, mettendole in frigo e poi scaldandole la mattina al microonde; oppure potrete direttamente la mattina tirarle fuori dal freezer e utilizzare la funzione scongelo del microonde per ritrovare la sua sofficità

Prova una mia ricetta e taggami su Instagram.. usando il tag #myricettarium.. così vedrò cosa hai realizzato!

11 commenti:

  1. Il danubio lo conosco da sempre. Qui a Trieste lo fanno senza ripieno salato e lo usi come pane normale da farci come vuoi. Ottimo brava preso nota e buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Anche io mi sono data tantissimo ai lievitati in questo periodo. IL danubio dolce mi manca però, da provare!! Bacioni.

    RispondiElimina
  3. bellissimo e taaaanto goloso 😋😋😋baci

    RispondiElimina
  4. Ciao Clà, è meraviglioso questo danubio dolce, morbidissimo e gustoso con il ripieno, sono da leccarsi i baffi. 😋 Complimenti per la bravura 👏 un abbraccio super. 💖🌻

    RispondiElimina
  5. Anche io in questi mesi mi sono riavvicinata ai lievitati, abbandonati da tempo. Più che altro al pane. Mi ero dimenticata del potere terapeutico di mettere le mani in pasta, più che con torte e biscotti.
    Golosissimo il tuo danubio con quella gocciolina di marmellata che fa capolino 😋

    RispondiElimina
  6. Da quanto tempo non preparo un danubio dolce....me ne sono quasi dimenticata!
    Vabbè, mi lustro glio occhi col tuo, che è semplicemente favoloso...
    Un abbraccio cara e buona giornata!

    RispondiElimina
  7. adoro questo dolce lievitato, bravissima, è una meraviglia!

    RispondiElimina
  8. A me questa fase terrorizza e non poco! Continuo a pensare che sia troppo prematuro..
    Splendido il tuo danubio..mi sono ripromessa più volte di provarlo (anche nella versione salata) ma non ho mai portato a termine la volontà! Chissà che questa sia la volta buona!!!
    Buon pomeriggio Claudia e a presto!

    RispondiElimina
  9. un pain gourmand
    bonne soirée

    RispondiElimina

I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!

Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette