domenica 9 settembre 2018

Leros 2018 (segue...)

Buongiorno... dopo la nostra prima tappa a Kalymnos (QUI il post).. abbiamo preso il catamarano che in circa 40 minuti ci ha portato a Leros...
Che posso dirvi di quest'isola... ahimè poco dal punto di vista delle spiagge.. se non qualche foto scattata l'ultimo giorno prima di ripartire... vi chiederete perché.. ecco... ve lo racconto subito...
Appena arrivati a Leros.. posati bagagli in camera (tra l'altro se vi capiterà di andare.. vi consiglio Hotel Elefteria Rooms Studios & Apartments .. gestito dal Sig. Antonis.. carinissimo.. dove dalla terrazza della piscina.. potrete ammirare il castello) e con tutto l'entusiasmo di chi si appresta a scoprire una nuova isola.. preso asciugamano.. pinne e il resto.. saliamo sul quad e via! si.... via proprio!
Dopo nemmeno un km.. mentre ci eravamo fermati un attimo per capire dove dovevamo andare.. il quad ha fatto uno sbuffo e si è spento! Tutti vani i tentativi di rianimarlo.. nemmeno la leva di cui era provvisto... Che fare? Lo spostiamo poco dalla strada e troviamo uno spiazzo di fronte a un negozio di bombole.. dove un tizio molto gentile.. vedendoci in difficoltà.. è venuto in nostro aiuto. Vani anche i suoi tentativi.. se non che ha addirittura peggiorato la situazione.. scaricando la batteria.. Il tutto avveniva sotto un sole delle 14 che non sto a dirvi!!!!!!! Che fare a quel punto? 
Ah.. piccola premessa... se il quad l'avessimo affittato nell'isola dove ci trovavamo.. poco male.. avremmo chiamato l'agenzia e prontamente qualcuno sarebbe venuto a sostituircelo.. ma noi no.. abbiamo preso questa magnifica decisione di affittare il quad a Kos.. e portarcelo in giro per le isole! Certo.. un pò per inesperienza.. e un pò perché ci siamo affidati troppo alla fortuna.. e quest'ultima si sa.. a volte decide di guardare altrove eheheheeh!
Comunque tornando a noi.. il tizio greco ci chiede il numero dell'Agenzia di Kos.. fa una chiamata e parlando in greco.. non so di che.. alla fine non si arriva a nulla.. e dice a noi di chiamare l'agenzia (il tizio greco vi dico.. non parlava una parola d'inglese :-O).. Riccardo chiama l'agenzia di Kos.. e indovinate che soluzione ci suggeriscono? "portare il quad da un meccanico".. e grazie!!!! Il tizio delle bombole ci dice che più avanti avremmo trovato un meccanico... (ce ne erano solo 2 in tutta l'isola).
Decidiamo di portare il quad a spinta dal meccanico.. fortunatamente la strada era abbastanza in discesa..
Arriviamo in questa officina.. e subito il proprietario.. il Sig. Kostas.. ci chiede che problemi avesse il quad... e da lì.. inizia un'avventura che sarebbe durata 2 giorni.. passati appunto dal meccanico.. i soli 2 nostri giorni a Leros... 
Insomma Kostas prima inizia a guardare il quad.. come fosse la prima volta che ne vedesse uno.. poi prova a ricaricare la batteria.. poi a smontare e pulire la candela.. Nel frattempo aveva fatto 2000 telefonate all'agenzia di Kos per farsi spiegare quale potesse essere il problema.. A un certo punto.. si lava le mani.. si dirige verso il suo frigorifero.. prende un piatto ci mette delle fette di cocomero e dell'uva.. prende due sedie.. ci fa accomodare.. ci offre la frutta.. si siede anche lui e ci invita ad assaggiare l'ottima uva di Leros.. Io e Riccardo ci guardiamo.. non stavamo capendo più nulla.. Alla fine Ric chiede cosa dovessimo fare con il quad.. e Kostas.. con la sua tranquillità ci risponde "è morto".. Immaginate la faccia mia e di Riccardo :-OOOOOO
E quindi????? Ve la faccio breve.. dopo svariate telefonate tra il meccanico e l'Agenzia di Kos.. dopo la visita dell'altro meccanico dell'isola.. mandato dall'Agenzia di Kos.. si pensa che il problema potesse essere delle centralina (che poi il quad non ha una centralina.. vabbè) in sostanza la chiamavano centralina.. ma trattavasi dello statore.. e non essendo disponibile a Leros.. apprendiamo che sarebbe arrivato il mattino seguente con un catamarano.. Così nel tardo pomeriggio lasciamo il quad dal meccanico... e andiamo via.. sperando in quel pezzo che sarebbe dovuto arrivare il giorno dopo... ma a che ora e portato da chi? bohhhhh l'avremmo saputo chiamando l'Agenzia di Kos il mattino seguente..
Così.. il giorno dopo sapendo che vi erano due catamarani che sarebbero arrivati uno alle 12:30.. e l'altro alle 13.30.. Ric passate le 11.. non sentendo nessuno.. ha chiamato l'Agenzia di Kos.. e veniamo a sapere che con il primo catamarano non avevano potuto imbarcare il pezzo perché non accettavano "cose" (??!!??!! vabbè).. ma che con il successivo catamarano il pezzo ci sarebbe stato portato da un ragazzo.. Ok.. aspettiamo quello successivo.. e con tanta speranza.. alle 13:30 vediamo tutta la gente scendere dal catamarano.. ma nessun ragazzo con un pezzo di un quad!!! Riccardo richiama quello dell'Agenzia di Kos.. e chiede dov'era il ragazzo.. e lui gli risponde "ma quale ragazzo?".. A me stava uscendo il fumo dalle orecchie... a questo punto non stavamo capendo più nulla.. crediamo ci stessero prendendo in giro.. Così.. decidiamo di tornare in albergo e chiedere al proprietario.. il sig. Antonis... di chiamare l'Agenzia di Kos.. in maniera che si parlassero in greco e poi traducesse a noi.. Così finalmente veniamo a conoscenza che il pezzo sarebbe arrivato con un catamarano alle 15 di pomeriggio e che il meccanico sarebbe andato a prenderlo..
Ahhhh bene.. alle 15 arriviamo anche noi dal meccanico.. Kostas.. e lo troviamo a lucidare con tutta la sua calma.. un'auto.. Nel frattempo il pezzo ci viene consegnato da una coppia di vecchietti.. che non so se fossero amici di Kostas.. oppure i nonni.. boh...
A quel punto diciamo ecco.. è fatta.. ancora mezz'ora e potremmo "volare" alla volta delle spiaggette di Leros! Bene.. anche stavolta ahimè.. ci sbagliavamo..
Insomma.. prima Kostas ha dovuto finire di lucidare l'auto.. poi ha dovuto riportarla al proprietario assentandosi un'ora.. alla fine è tornato e sono iniziati i lavori..
Nel frattempo avevamo notato che il quad era stato tutto smontato... sempre nel frattempo la madre del meccanico ci ha portato un piatto con fichi d'India e fichi... mentre il suo papà ci raccontava la sua vita (un pò in greco e un pò a gesti!).
In tutto questo.. l'officina piano piano iniziava ad animarsi di parenti e amici... come se questo quad fosse l'attrazione o il diversivo di quest'isola... 
Kostas dopo avere sostituito questo statore... e dato un'altra occhiatina a tutti i contatti elettrici.. finalmente fa la prova dell'accensione.. e.... niente!!!!!!! il quad proprio non ne voleva sapere di partire.. Ma allora... se non era lo statore... il problema qual era?
Insomma ormai anche Kostas (che per tutto il tempo si era mantenuto tranquillo e rilassato).. ha iniziato ad innervosirsi.. era diventata una questione personale.. tra lui e il quad!!!!
Ha smontato e rimontato lo statore.. ha ricontrollato tutti i contatti elettrici.. una botta alla batteria... ma nulla!!!! Ad un certo punto arriva un amico del meccanico.. e nomina la "bobina".. a quel punto come se si fosse accesa una lampadina.. sostituisce la bobina utilizzando quella di una vespa.. e "brooommmmm brooommm" il quad si accende.. E' fattaaaaaa!!! tutti felici.. applausi... risate.. foto... vi giuro sembrava di stare in un film l'ultimo giorno delle riprese... 
Alla fine salutiamo.. saliamo sul quad.. Riccardo gira la chiave e.... quad morto.. non parte..
Ma allora????? non è possibile!!!!
Kostas il meccanico si fa bianco in viso.. era demoralizzato.. mortificato.. si leggeva sul suo viso la delusione.. e non solo sul suo viso!!!
Rimette il quad in officina.. e parte alla ricerca di una bobiba in giro per l'isola.. squinzagliando anche il cognato... Il cognato dopo poco torna senza "bottino".. a quel punto decide di andare lui stesso.. e dopo 1 oretta.. torna con ben 2 bobine (dove le avrà prese resta un mistero!)..
Finalmente con questa nuova bobina.. il quad si rimette in moto.. e dopo nuovi saluti.. abbracci.. risate.. e le "pinne" fatte con quad da Kostas.. possiamo congedarci definitivamente con applausi della sua famiglia.. degli amici... e conoscenti.. che addirittura ci hanno riconosciuto km dopo.. clacsonandioci! Siamo stati l' "evento" dell'isola dopotutto :-D hihihihhi
Ecco.. adesso sapete perché non abbiamo vissuto l'isola come dovevamo.. ma posso dirvi una cosa? è stata comunque un'esperienza che non dimenticheremo mai.. La disponibilità e la gentilezza di Kostas e della sua famiglia!

Di sicuro se dovessi tornare a Leros... un giorno lo dedicherei alla visita di Krifos.. una spiaggia bellissima.. raggiungibile solo via mare...
Ora vi lascio qualche foto....

Spiagge nel golfo di Lakki



Vista dalla terrazza della piscina del nostro albergo..


Mulini..


Infine.. un consiglio su dove mangiare...

Se avete tempo.. prenotate diversi giorni prima alla Taverna Mylos.. la migliore di tutta l'isola...

In alternativa.. c'è l'ottima Taverna Bratsera.. ad Agia Marina.. dove fanno delle ottime sarde al forno con pomodorini e dei buonissimi calamari ripieni di riso..


Questo è tutto... vi aspetto con il prossimo post!!!

13 commenti:

  1. UN VIAGGIO MOLTO INTERESSANTE!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  2. Dio mio Claudia, che avventura! Ma come dici tu, alla fine, cogliendo il lato positivo delle cose, è stata una esperienza bella se non altro dal punto di vista umano. Di certo sull'isola non vi dimenticheranno più!! E comunque è un posto bellissimo, dalle tue foto vedo scorci affascinanti e suggestivi.
    Bello anche il fatto che si mangi bene. Noi siamo da due giorni a Sarti, nella penisola Calcidica ma non riusciamo a trovare una taverna degna di questo nome. Bello il posto, ma molto turistici i locali purtroppo(anzi, tu che ci sei già stata hai qualche consiglio?? Noi Siamo a sarti). Vediamo se ci dice bene nei prossimi giorni. Comunque, una curiosità: ma come avete fatto con i bagagli affittando il quad da Kos? Come li avete portati?? Un bacione grande, bentornati!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahaahah bella domanda!!!! allora il borsone enorme con asciugamani, pinne, costumi, creme ecc. ecc. lo abbiamo legato davanti con i cavi quelli che si usano anche per il portabagagli. Riccardo e io avevamo uno zainetto che abbiamo messo nell'enorme bauletto, calcola che ci siamo portati 4 cambi per 14 giorni di vacanza! ahahahahaah o così.. o niente!!!! Insomma siete in Calcidica? noi ci siamo stati nel 2012, a Sithonia come voi.. ma a neos Marmaras, l'altro versante rispetto a Sarti... Non ricordo le taverne, all'epoca non facevo bene il post con anche i link delle taverne ecc.. ma ricordo a Neos Marmaras sicuramente.. e uno in particolare poco prima di arrivare a Neos Marmaras.. sul mare.. cenavi sulla spiaggia.. Qui il link a quel post: https://www.myricettarium.com/2012/08/penisola-calcidica-2012-son-tornata.html
      Un bacione e buona vacanza!!!

      Elimina
    2. Ahahaha grandi!! È divertentissimo girare in quod ma non avrei mai pensato di farci 14 giorni di vacanza...stupendo!! Grazie per il suggerimento, do subito un' occhiata al tuo post anche se neos marmaras è un po' distante da qua, soprattutto considerando la strada tutta curve...cmq grazie mille, un bacione a voi!!

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Uh! Clà, mi avevi raccontato la disavventura con il quad in tempo reale, ma leggere di nuovo e in modo più esauriente ho concluso che avete affrontato una grande esperienza. Diciamo che le cose non sono andate come da programma, ma in compenso avete conosciuto persone che si sono dimostrate partecipi ai vostri disagi e si sono spese nel darvi solidarietà e buona volontà per risolvere il problema. E, cosa più importante, non vi dimenticheranno mai e racconteranno i fatti per chissà quante generazioni. A parte questo, nelle taverne delle isole avete gustato piatti che a guardarli può far venire solo un immenso languorino. Un abbraccio stratosferico. 💖

    RispondiElimina
  5. I tuoi viaggi mi ispirano sempre tanta voglia di partire! Con quelle belle foto di pesce e quel mare meraviglioso!
    Un bacione Cla :*

    RispondiElimina
  6. Ben ritrovata cara Claudia.... mi fai venire voglia di partire subito!!!!

    RispondiElimina
  7. Stiamo morendo dalle risate! Le vostre grasse, grosse vacanze greche vi resteranno indimenticabili. Immagino con precisione tutte le telefonate tra greci! Ma sapevano che avreste portato il quad a Leros?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah ahahah si, lo avevo comunicato all'agenzia di Kos prima di prenotarlo.. Adesso ci rido anche io, ma quando l'ho vissuta sembrava surreale! Ahahah

      Elimina

I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!

Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette