martedì 12 aprile 2016

Torta rustica di scarole

Buongiorno!!! avevano detto che sarebbe stato un week-end molto variabile dal punto di vista meteorologico.. ma a parte qualche nuvolone nero sabato.. domenica è stata una giornata bellissima.. non caldissima.. ma al sole si stava davvero bene :-D 

Con la primavera si inizia ad avere voglia di pic nic.. e gite fuori porta.. Quindi via libera a torte rustiche.. che si preparano il giorno prima.. anche perchè danno il meglio di sé... in fatto di bontà.. il giorno successivo..
E' il caso della proposta di oggi.. che nella sua versione originale viene preparata utilizzando l'impasto della pizza.. Io.. come anche da vecchia ricetta presente nel blog dal 2009... ho preferito velocizzare la ricetta.. ed alleggerirla con una base simile ad una pasta brisée.. ma senza burro e con il vino al posto dell'acqua... che conferisce all'impasto un sapore rustico molto particolare..

Torta rustica di scarole

Un guscio che racchiude un ripieno davvero molto.. ma molto saporito..  grazie alla presenza di scarole.. pasta di acciughe.. capperi.. olive e pinoli :-D

Torta rustica di scarole

Provatela.. mi ringrazierete (hihihihihihhi) :-D


Torta rustica di scarole

Per questa ricetta.. per la prima volta.. ho utilizzato una nuova linea di padelle della ILLA.. "Olivilla".. con un rivestimento rivoluzionario antiaderente all'olio di oliva.. naturale.. sano e innovativo! che permette di cuocere senza l'aggiunta di grassi.. o con un minimo utilizzo!
Troverete tutte le sue caratteristiche QUI..

Torta rustica di scarole

Ingr.: (per uno stampo diam. cm. 24)
Per la base:
gr. 400 di farina 0
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di lievito per torte salate
gr. 80 di olio extravergine di oliva
gr. 160 di vino bianco secco tiepido

Per il ripieno:
gr. 700 di scarola
1 spicchio di aglio
gr. 100 di olive nere di Gaeta
gr. 20 di capperi sotto sale
gr. 20 di pinoli
1 dito di tubetto di pasta di acciughe
sale
olio extravergine di oliva

Preparazione:
Mettete i capperi a dissalare in acqua per almeno 30 minuti, dopodichè sciacquateli bene ed asciugateli.
Pulite la scarola e tagliatela a pezzetti, dopodichè lavatela, scolatela e strizzatela delicatamente per far perdere più acqua possibile (io ho utilizzato la centrifuga manuale per insalata).
Tostate in un padellino, senza aggiungere olio, i pinoli.
Denocciolate le olive e tagliatele grossolanamente.
In una larga padella versate un cucchiaio di olio, adagiate lo spicchio di aglio, unite anche i capperi, le olive, la pasta di acciughe e fate soffriggere per qualche minuto finchè lo spicchio di aglio sarò leggermente dorato. 
Unite anche i pinoli tostati ed amalgamate bene.
Unite anche la scarola, date una rimestata e coprite con un coperchio. Attendete qualche minuto, dopodichè mescolate nuovamente e coprite di nuovo. Attendete che sia del tutto "ammosciata" dopodichè scoperchiate e cuocete ulteriormente per far evaporare l'eventuale acqua in eccesso; il ripieno deve risultare bello asciutto. Aggiustate anche di sale se occorre.
Fate raffreddare completamente.
Preparate la base: scaldate leggermente il vino. In una ciotola versate la farina, sale, lievito, olio e da ultimo il vino. Mescolate con la forchetta finchè l'impasto non si staccherà dalle pareti, dopodichè trasferite su un piano e lavorate brevemente. Stendete 2/3 dell'impasto e adagiatelo nello stampo foderato alla base con carta forno ed oliato sui lati, salendo con l'impasto anche sullepareti dello stampo. Punzecchiate la base con i rebbi di una forchetta e versate il ripieno di scarole. Schiacciate bene e livellate per non lasciare spazi liberi. Stendete 1/3 di pasta rimasta e adagiatelo sul ripieno (io ho utilizzato un attrezzo che ha formato quelle losanghe, ma potrete decidere anche di fare le classiche strisce, oppure stendere l'impasto e coprire). Ripiegate i bordi e infornate in forno già caldo a 200° per circa 50 minuti o finchè non vedrete la superficie dorata. Fate raffreddare completamente prima di servire. Sarebbe preferibile consumarla il giorno seguente, in quanto molto più buona.
Proponi su OkNotizie

32 commenti:

  1. Io le amo queste preparazioni. Vivrei solo di rustici!
    Qui fa un freddo che non ti dico. Ho riacceso il camino!!! UFF!!!
    Baci.

    RispondiElimina
  2. Qui venerdì sera diluviava, ma credimi è stato bellissimo stare ad ascoltare la pioggia sotto le coperte!!!
    Ieri invece uno splendido sole!!!!
    Come pure è splendida la tua ricetta!!! Complimenti

    RispondiElimina
  3. Per fortuna a Padova la domenica è stata spettacolare, così abbiamo inaugurato il giardino... ci fosse stata anche questa torta sarebbe andata a ruba!!!!!

    RispondiElimina
  4. buona, anche io pensavo alla scarola per qualche ricettina, buona settimana, baci

    RispondiElimina
  5. Adoro le scarole tesoro e nelle pizze salate ci stanno una favola cosi come in questa torta salata decisamente troppo appetitosa!!Bacioni,imma

    RispondiElimina
  6. Io son fatta male, ma la torta salata mi piace calda... che vuoi farmi?? :-)
    Ma d'altronde per quasi tutti i piatti ne preferisco la versione calda. Ammetto però che se proprio devo scegliere la torta salata è quella che posso riuscire a mangiare anche fredda.
    Mi piace la decorazione che hai scelto per la superficie.

    RispondiElimina
  7. Ma che bella e che buona!!!!! davvero molto gustosa!!! e che bella la griglia!!! Bacioneee e buon inizio settimana! :-D

    RispondiElimina
  8. che buona,da fare,grazie carissima

    RispondiElimina
  9. Questa torta è fantastica io poi adoro la scarola!!!! buon lunedì

    RispondiElimina
  10. L'adoro sia nella versione pizza che "pasta matta".
    Anche io a volte la faccio con la base di pasta al vino.

    RispondiElimina
  11. Anche qui da me ieri è stata una bella giornata seppure ancora freschina, peró molto meglio rispetto al diluvio di sabato grr...
    Adoro i rustici e questo ripieno mi ispira parecchio! Un bacione Claudia!

    RispondiElimina
  12. Me gusta la combinación de esta maravillosa tarta,abrazos

    RispondiElimina
  13. e' troppo bella, brava!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  14. Ho fatto ieri sera la scarola alla napoletana prossima volta la tua torta rustica. Buonaaa e buona serata,

    RispondiElimina
  15. Mi piace tutto di questa torta, l'impasto davvero originale e il ripieno. Mamma cosa non deve essere quel ripieno, io adoro le acciughe e i capperi e li metterei ovunque

    RispondiElimina
  16. Ma io pure senza provarla ti ringrazio.Mi piace un sacco e trovo veramente carina l'idea della grata di pasta come strato superiore.Una maniera nuova di presentarla.E brava la mia Claudia!
    Un abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
  17. Meravigliosa in tutti i sensi! La bontà della torta di scarole è risaputa, poi la tua è anche bellissima! Brava come sempre! Me la mangerei volentieri ora! Un abbraccio ciaoo

    RispondiElimina
  18. Wow, è davvero splendida :-) Complimenti Claudia, questa torta salata conquista prima l'occhio e poi il palato ^_^
    Felice inizio settimana <3

    RispondiElimina
  19. Invece da me tutto il weekend è stato piovoso e faceva anche freddo! Oggi finalmente è ritornato bel tempo! Dalle foto devo dire che questa torta rustica è molto buona e invitante, complimenti! Ottima idea per le prossime scampagnate! Buona serata, baci!

    RispondiElimina
  20. Tesoro, qui a Napoli, la pizza con le scarole è un must! sarebbe un piatto tipico delle festività natalizie ma mia madre, la propone spesso e anche volentieri! la adoriamo!! bellissime le tue foto! :*

    RispondiElimina
  21. délicieuse quiche la présentation est au top bravo
    bonne soirée

    RispondiElimina
  22. è una vita che non la faccio, mi hai dato una buona idea ! Buona settimana, un bacione !

    RispondiElimina
  23. Un ripieno veramente super gustoso e poi ti è venuta carinissima!
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  24. mamma mia che bontà....mi viene già fame, mannaggia!
    Un bacione e buona giornata stella!

    RispondiElimina
  25. O_O magnifica questa torta!!!deve essere buonissima!!

    RispondiElimina
  26. Oh! Cla', che stupenda torta rustica. Il ripieno una ghiottoneria. La foto mostra un capolavoro di bontà ben riuscito. Una favola per le gite fuori porta, o semplicemente in giardino. Guardare Rughetto che scarpina, farsi accarezzare dal sole e gustarsi fette di torta casareccia è favoloso. Buon pomeriggio. Un mega bacio. :-)

    RispondiElimina
  27. Che meraviglia, torta di scatole...una goduria! Anche io faccio la brisee molto simile alla tua, con il vino, ma non ci metto il lievito. ( devo provare però!) . la uso praticamente per ogni torta salata. Domani provo questa tua versione con la scarola!
    Bacioni cla buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si.. ho provato sia con lievito che senza.. ma con ha una consistenza più simile alla brisée...-***

      Elimina
  28. Direi perfetta! Mi piace il ripieno e il mondo in cui l'hai decorata con le strisce perfette! ps. meno male che il meteo alle volte, anche spesso, si sbaglia ;-)

    RispondiElimina

Lascia traccia del tuo passaggio, mi farebbe piacere! :-D
I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!

Expo Milano 2015 - Contributor - worldrecipes Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette