Visualizzazione post con etichetta scarola. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta scarola. Mostra tutti i post

martedì 12 aprile 2016

Torta rustica di scarole

Buongiorno!!! avevano detto che sarebbe stato un week-end molto variabile dal punto di vista meteorologico.. ma a parte qualche nuvolone nero sabato.. domenica è stata una giornata bellissima.. non caldissima.. ma al sole si stava davvero bene :-D 

Con la primavera si inizia ad avere voglia di pic nic.. e gite fuori porta.. Quindi via libera a torte rustiche.. che si preparano il giorno prima.. anche perchè danno il meglio di sé... in fatto di bontà.. il giorno successivo..
E' il caso della proposta di oggi.. che nella sua versione originale viene preparata utilizzando l'impasto della pizza.. Io.. come anche da vecchia ricetta presente nel blog dal 2009... ho preferito velocizzare la ricetta.. ed alleggerirla con una base simile ad una pasta brisée.. ma senza burro e con il vino al posto dell'acqua... che conferisce all'impasto un sapore rustico molto particolare..

Torta rustica di scarole

sabato 1 maggio 2010

Torta rustica di scarole



Buon 1° maggio a tutti/e voi!!!!!

Per me giornata tranquillissima.. oramai non si ha più fantasia di imbottigliarsi in mezzo al traffico per raggiungere mete come ristoranti.. o mare.. o campagna... preferiamo muoverci quando non c'è una festa imposta! non so voi......
Così a parte un giro a Leroy Merlin stamattina per comprare alcune cose che ci occorrevano per il giardino.. ho passato mezzo pomeriggio sulla sdraio al sole.... finalmente!!!!! a leggere "Il simbolo perduto" di Dan Brown che mi sta piacendo tantissimo... che pacchia!!! e che relax! :-D

Questa torta di scarole l'ho preparata ieri sera.. ci ho messo davvero pochisismo e sapete perchè? Ho una ricetta strepitosa per fare la base per torte salate in 5 minuti nemmeno... la utilizzo da più di 10 anni.. quando me la diede una mia amica... E' un impasto che risulta morbido, per nulla appiccicoso, facile da stendere sia con il mattarello che con le mani. Ma sapete la cosa curiosa???? ieri girovagavo qui e là nel web.. per vedere come fossero altre ricette di impasti base.... e che cosa ti vedo QUI? la stessa identica ricetta.. O perlomeno la mia ha metà quantità di olio ed il vino al posto dell'acqua.... aahahaahah ora capisco dove la prese la mia amica.. forse in quel ricettario Tupperware del quale si parla!!! bè.. fatto sta.. che è davvero troppo buona... io vi consiglierei di provarla.. anche solo una volta.. per rendervi conto... a parte della velocità di preparazione.. della friabilità della pasta!!! Ne abbiamo mangiato un bel pezzo anche oggi.. e sapete cosa? era ancora più buona!!!!
Per il ripieno ho fatto un pò a memoria.. in quanto questo tipo di torta rustica l'ho assaggiata preparata dalla mamma di Riccardo... m'è piaciuta molto.. ed ho cercato di imitarla! eheheheh ;-)
Riccardo ha detto che come sapore.. ci son andata molto vicina!!!! bè .. bè.. bè... se lo dice lui!

Questa fetta è per voi!!!!!




Ingr.: (per uno stampo a cerniera da cm. 24)
Per la base:
gr. 250 farina
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di lievito per torte salate
gr. 50 olio extravergine di oliva
gr. 100 vino bianco secco tiepido (o acqua tiepida se preferite)
Per il ripieno:
2 cespi di scarola
2 spicchi di aglio
3 manciate di olive nere
2 manciate di capperi
1 manciata di pinoli
1 dito di tubetto di pasta di acciughe
sale
peperoncino
olio extravergine di oliva
Per spennellare:
latte di soya

Preparazione:
Pulite, lavate e sbollentate per 10 minuti la scarola. Scolatela e strizzatela leggermente. In una padella soffriggete nell' olio l'aglio e appena sarà dorato toglietelo e mettete la scarola, capperi, pinoli, olive, pasta di acciughe, sale e peperoncino e fate bene amalgamare ed insaporire per 15 minuti a fuoco medio/basso.
Preparate la base: scaldate leggermente il vino. Mettete gli ingredienti nell'ordine elencato in una ciotola. Impastate velocemente con la forchetta (per circa 1 minuto). Trasferite su un piano e lavorarla brevemente. Stendere 2/3 e metterla su una teglia unta, punzecchiatela e riempitela della scarola. Stendete 1/3 di pasta rimasta e coprite la superficie, sigillate bene i bordi e fate un buco al centro per agevolare la fuoriuscita di vapore. Spennellate con poco latte. Infornare in forno già caldo a 200° per circa 50 minuti o finchè non vedrete la superficie dorata. Fate leggermente intiepidire, tagliate e servite
Mio parere: Il giorno dopo è più buona!!!!!

Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette