Visualizzazione post con etichetta uova di capelin. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta uova di capelin. Mostra tutti i post

giovedì 2 luglio 2009

Farfalle alla vodka con uova di capelin



Buon giorno!!!!! oggi mi sento particolarmente felice... chissà.. chissà.... :-))))))))

Il sole splende alto nel cielo.. anche se ho paura che oramai nel pomeriggio tenderà a guastarsi.. tipo ieri... a tale proposito vi racconto che mi è successo....

Ore 16.40, in ufficio... guardo fuori dalla finestra e vedo un cielo talmente nero che più nero non si poteva.... guardo nella mia borsa... e non vedo l'ombrello.... al che chiudo velocemente il pc... prendo borsa.... portapranzo e quant'altro.. e scappo via dall'ufficio alla velocità della luce.. per tentare di non prendere la pioggia... Vi chiederete se ce l'ho fatta... macchè!!!!!!! l'ho presa tutta.. ma proprio tutta!!!! non riuscivo nemmeno a ripararmi sotto i balconi talmente pioveva .. anzi diluviava con un vento pazzesco.. Quando ero ormai zuppa da testa a piede... vedo l'autobus arrivare... corro per prenderlo.. finisco con il piede dentro una pozzanghera, perdo la scarpa... sguazzo con il piede a terra... la recupero... finalmente salgo sull'autobus che avevo pure la faccia completamente fracica.. il trucco calato che non vi sto a dire, un mostro insomma!!!! Il conducente mi guarda.. e mi fa "signorina.. lei mi sta facendo una tenerezza.. prenda questo" e mi porge un pò di salviette.. Mi ci asciugo... capelli, braccia, gambe.. e poi.. cosa vedo????? che l'oblò dell'autobus era aperto!!!! ma io dico.. diluviava.. e l'oblò era aperto!??!!!! pioveva pure sull'autobus... nemmeno lì sopra ero al riparo... incavolata nera. ...parlavo anche sola!!!!! Alla fine scendo e mi fermo sotto un balcone ad attendere spiovesse un pò, per poter raggiungere la stazione del treno.... Insomma, zuppa.. infreddolita.. e pure impaurita (ho il terore dei tuoni) da fulmini che cadevano a destra e sinistra. ...ma che cacchio era la fine del mondo??????? e dovevo pure stare attenta alle macchine che sfrecciavano sull'asfalto alzando onde anomale.. grrrrr!!!! Alla fine... squilla il mio cellulare.. la mia ex collega Faby dall'altraparte del telefono che mi fa "Clà.. ma dove sei???? ferma là.. 5 minuti ed arrivo!!!" insomma.. la mia salvezza estrema!!!!!!! Mi preleva, mi porta a casa sua, mi riscaldo..... mi asciugo! evviva!!!!!!!!!

Bene, ora passiamo a questo primo piatto, fatto sabato scorso... che ho adocchiato su un libricino "Le ricette di City" e che ha stuzzicato molto il mio palato...

Ingr.: (per 2 persone)
gr. 190 di farfalle
1 uovo sodo
prezzemolo fresco
1 bichierino di vodka
1 limone
sale grosso per la pasta
olio extravergin di oliva
2 cucchiaini di uova di capelin (va bene anche lompo o caviale)
cipolla rossa di tropea

Preparazione:
Schiacciare con una forchetta l'uovo sodo. Rosolare la cipolla ed il prezzemolo tritato nell'olio, aggiungere vodka e succo di limone ed unire le uova di capelin. Scolare la pasta al dente, metterla nella padella, unire l'uovo sodo schiacciato e farla saltare qualche istante.


martedì 30 dicembre 2008

Penne salmone e uova di capelin



Ho provato questo accostamento in un ottimo ristorantino sul lago di Bolsena qualche anno fa... era in versione risotto e devo dire un sapore meraviglioso.. 
L'ho replicato tante volte a casa... ma questa volta ho voluto provare con la pasta e mi sa che è ancora meglio!
Io ho utilizzato le uova di capelin (più economiche) ma ovviamente se avete possibilità di usare il caviale.. meglio ancora!


Ingr.:(per 3 persone)
gr. 300 di penne rigate
uova di capelin nere
cipolla rossa di Tropea
1 confezione di salmone al naturale
olio extravergine di oliva
1/2 bicchierino di brandy
pepe bianco
prezzemolo
sale

Preparazione:
In una padella soffriggere olio e cipolla. Aggiungere il salmone spezzettato, alzare la fiamma e dopo qualche istante bagnare con il brandy e far evaporare. Unire 1 cucchiaino abbondante di uova di capelin, pepe bianco, 1 puntina di sale ed il prezzemolo e cuocete ancora per 10 minuti a fuoco basso. Cuocete la pasta al dente (tenete da parte un pò d'acqua di cottura), scolatela e versatela nella padella; mantecate per quanche istante aggiungendo acqua di cottura se necessario.
Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette