mercoledì 26 aprile 2017

Pardulas sarde (formaggelle o casadinas)

Buongiorno... settimana spezzata grazie alla festività di ieri!!! magari molti di voi faranno il ponte.. io invece son qui e vi offro il dolcetto di oggi... :-D

Mi piace tantissimo la cucina sarda... e spesso andiamo al "Nuraghe Sardo".. un ristorante qui a Roma dove ormai ci sentiamo come a casa.. La gentilezza.. l'ospitalità di Raffaele (il proprietario).. e l'ottima cucina.. fanno si che da 8 anni io e Ric siamo sempre entusiasti di andare... Tornando a noi... proprio al Nuraghe anni fa Raffaele.. ci fece assaggiare questi dolcetti tipici..e impazzii.. al punto che promisi di farli presto.. Ma si sa.. poi ci si dimentica... fino a quando non è una foto su Instagram a farti tornare la voglia.. e l'entusiasmo di farli.. La ricetta è di Ilaria.. di "Ricette da coinquiline".. che ha condiviso una ricetta di una sua amica sarda.. quindi andavo sul sicuro..e poi le foto parlavano sole...

Pardulas sarde (formaggelle o casadinas)

E' stato più facile di quanto pensassi.. nessuna difficoltà nel formare i "cestini"...
A differenza della ricetta originale... ho solo sostituito lo strutto con il burro.. utilizzato ricotta mista e  parte di farina di semola... 
Bè.. sono di un buono!!!! una tira l'altra... e anche se considerati dolci pasquali... io li vedo bene in qualsiasi momento dell'anno :-D

Pardulas sarde (formaggelle o casadinas)

Ingr.: (per circa 30 pardulas)
per l'impasto:
2 albumi
gr. 25 di burro
gr. 60 circa di acqua
1 pizzico di sale
gr. 150 di farina 00
gr. 150 di farina di semola rimacinata

per il ripieno:
kg. 1,00 di ricotta bella asciutta (io 300 gr. di pecora e 700 gr. di mucca)
gr. 100 di zucchero semolato
gr. 100 di farina di semola rimacinata
1 bustina di zafferano
2 tuorli
scorza grattugiata di un’arancia bio

per guarnire:
zucchero a velo

Preparazione:
Se la vostra ricotta ha molto siero, dovrete metterla la sera prima a scolare in un canovaccio.
In una ciotola impastate la farina con gli albumi, il pizzico di sale e il burro unendo acqua sufficiente ad ottenere un composto elastico omogeneo ma non troppo morbido, né troppo duro. Impastate qualche istante trasferendo su un piano. Avvolgete con pellicola a fate riposare in frigo una mezz'oretta.
In una ciotola capiente, con la forchetta o con una frusta a mano, riducete in crema la ricotta. Unite zucchero, lo zafferano, i tuorli, la scorza d'arancia e mescolate bene fin quando non avrete ottenuto un composto omogeneo.
Riprendete l'impasto e stendetelo in una sfoglia sottile, con un coppapasta di circa cm. 10 di diam. ricavate dei dischi. Adagiate al centro di ogni dischetto un cucchiaino bello colmo di composto, sollevate la pasta ai bordi e pizzicatela in più punti equidistanti per formare una specie di cestino (su youtube potrete vedere diversi video, è più facile da fare che da spiegare), la cupoletta di composto deve sbordare un bel pò perché in cottura si gonfierà ma poi si "ammoscerà" parecchio.
Adagiate ogni pardulas sulla lastra forno foderata di carta forno e spolverizzata di farina ed infornate in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti o finché saranno dorate. 
Servitele spolverizzate di zucchero a velo.
Ps: si conservano per qualche giorno anche a temperatura ambiente (d'estate meglio metterle in frigo)

25 commenti:

  1. Ciao Claudia li ho visti su Ig e non potevo commentare anche qui. Questi dolcetti sono perfetti anche d'estate e fanno parte delle mie colazioni al mare, buonissimi e morbidissimi. Grazie per la golosa ricetta, buon ponte, baci luisa

    RispondiElimina
  2. I dolci sardi sono molto buoni e queste casadinas devono essere deliziose. Un bacione e buon 25 aprile.

    RispondiElimina
  3. che meraviglia, non li ho mai fatti, dovrò rimediare :P ciaoooo

    RispondiElimina
  4. Ho sentito parlare di questi dolcetti tesoro ma non li ho mai preparati ne mangiati ma tu adesso mi hai davvero incuriosito moltissimo sono davvero deliziosi da presentare in tavola anche epr un buffet!!Un bacione e felcie ponte cara,
    Imma

    RispondiElimina
  5. Non conoscevo questa ricetta. Devono essere proprio buoni.
    NOi non facciamo ponte, i bimbi sono anche a scuola. Quindi solito tram, tram.
    Baci

    RispondiElimina
  6. Buondì Clà, si, si, si, anche questi dolcetti sardi mi sono piaciuti tantissimo.ah, se non stessi sempre a litigare con la bilancia, davanti alla visione di questo fantastico vassoio, avrei rotto volentieri i freni e .......e vabbè, quelli che mi sono gustati, me li sono fatti bastare. 😂 Buon inizio settimana. Un bacio grande. 😊🌹

    RispondiElimina
  7. Quanto erano buone?? Evviva la mia amica!!

    RispondiElimina
  8. Anche a me piace molto la cucina sarda. Queste sono deliziose.

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia che sono, mi piace un sacco questa forma. Non li ho mai assaggiati. Mi incuriosisce molto l'uso dello zafferano nel ripieno

    RispondiElimina
  10. Anch'io amo la cucina sarda e adoro le pardulas!!! I tuoi dolcini sono perfetti e buonissimi!!! Un abbraccio e buona settimana!!!

    RispondiElimina
  11. Ne ho sempre sentito parlare ma non ho mai avuto l'occasione di fare l'assaggio...rimedierei volentieri con le tue :-P Bravissima Claudia e felice settimana <3

    RispondiElimina
  12. que delicioso..
    grande abraço e boa semana..
    :o)

    RispondiElimina
  13. L'aspetto è veramente delizioso...certo che non sbagli un colpo: qualsiasi cosa fai ti riesce alla perfezione: bravissima, un bacio!

    RispondiElimina
  14. quando leggo ricotta arrivo sempre sbavando, troppo buone queste pardulas !Un bacione

    RispondiElimina
  15. Ah che buone le ho mangiate in Sardegna molto volentieri. Belle, brava!

    RispondiElimina
  16. Adoro letteralmente questi dolci, ti sono venuti alla perfezione...quanto sei brava amica mia!!!!

    RispondiElimina
  17. MI piacciono tantissimo e le ho fatte solo una volta... da ripetere, grazie Claudia!!!

    RispondiElimina
  18. Ma che belle che ti sono venute, bravissima!

    RispondiElimina
  19. Mamma mia che voglia...voglia di mangiarne almeno un paio e voglia di partire per la Sardegna (magari là è un po' meno freddo che qui!!!)
    Bravissima

    RispondiElimina
  20. sono meravigliosi!!sei stata bravissima Claudia!! baci :-*

    RispondiElimina
  21. Le pardulas sarde ho provato a farle anch'io e confermo: sono buonissime!!!
    Baci

    RispondiElimina
  22. Le adoro! E le tue sono perfette, Claudia!
    Baci!!!
    MG

    RispondiElimina

Lascia traccia del tuo passaggio, mi farebbe piacere! :-D
I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!

Expo Milano 2015 - Contributor - worldrecipes Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette