mercoledì 13 maggio 2015

Pane nero con cipolle

Buongiorno.. continuano le giornate di sole e caldo..
E' un pò che non vi aggiorno sui miei due animaletti.. bè Rughetto ormai è sveglio e affamato.. il sole lo carica al 100%.. e lui è molto attivo.. pensate che ormai non ha più paura di Zoe.. anzi.. è lei che come vede che si muove.. ha paura e scappa hihihih.. Zoe è il terrore anche delle lucertole.. ha trovato la loro tana in una fioriera.. e non perde occasione per tentare di infilarcisi dentro anche lei O_O.. E' una monella.. come la faccio uscire in giardino.. è un problema riuscire a riprenderla.. una pazza! :-D

Dopo aver visto il pane nero di Elena.. nel quale aveva messo un pò di farina di grano arso.. son stata subito stuzzicata dall'idea... e qualche tempo dopo ho pensato a questa ricetta.. che è del tutto diversa dalla sua.. sia per le farine usate.. che per il procedimento.. che nell'uso di pasta madre.. però io son dell'opinione di "dare a Cesare.. quel che è di Cesare".. quindi mi faceva piacere menzionarla :-D
L'impasto ha un'idratazione del 73% circa.. prevede un poolish con maturazione in 12 ore.. e successive lievitazioni di ore 3 + 3..

Pane nero con cipolle


Il risultato è stato pazzesco... a parte l'avere ottenuto una buona alveolatura.. anche se non accentuata..
Credevo mi venisse un mattone.. per le farine pesanti utilizzate.. invece mi sbagliavo... per fortuna!
E poi.. udite.. udite... la crosta.. super croccante!!!! forse anche per l'utilizzo del malto al posto del miele..
Ah! nell'impasto ho messo anche cipolle... una vera bontà!!!

Pane nero con cipolle

Ingr.:
prefermento (poolish):
gr. 35 di pasta madre (io di 3 giorni di frigo)
gr. 150 di farina 0
gr. 150 di acqua

per l'impasto:
prefermento di cui sopra
gr. 120 di farina di grano saraceno
gr. 100 di farina integrale di grano duro Cappelli
gr. 50 di farina di grano arso
gr. 100 di farina di orzo
gr. 230 di acqua
gr. 15 di sale
1 bustina di malto diastasico Molino Rossetto

per farcire:
mezza cipolla
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero
vino bianco

per spolverare il piano:
semola rimacinata di grano duro

Le farine utilizzate sono di Molino Rossetto

Preparazione:
La sera prima fate acclimatare la pasta madre tolta dal frigo per 1 ora. In una ciotola sciogliete la pasta madre nell'acqua, unite la farina e mescolate per farla ben assorbire, coprite con una pellicola e lasciate maturare per almeno 12 ore, noterete delle bolle in superficie e un lieve cedimento centrale.
La mattina seguente sciogliete il prefermento nell'acqua con il malto. Aggiungete a pioggia le farine e il sale, mescolate bene per fare assorbire tutta l'acqua dopodichè coprite e fate riposare 30 minuti. Riprendete l'impasto, fate delle pieghe in ciotola strech and fold, coprite e fate riposare per altri 30 minuti. Riprendete l'impasto, fate altre pieghe in ciotola strech and fold, dopodichè rovesciatelo su un piano ben infarinato di semola e allargatelo delicatamente a formare un rettangolo, fate 2 giri di pieghe a "3", pirlate, rimettete nella ciotola, coprite e fate lievitare fino al raddoppio (a me ci son volute 3 ore nel forno spento con luce accesa, ma dipende da molti fattori, controllatelo). 
Nel frattempo tagliate la cipolla a pezzetti e fatela soffriggere in un padellino con olio, sale e pepe. Sfumate con un pò di vino e fate evaporare. Spegnete e fate raffreddare completamente.
Trascorso il tempo, rovesciate l'impasto su un piano infarinato di semola, allargatelo delicatamente a formare un rettangolo, fate 2 giri di pieghe a "3", allargatelo nuovamente a formare un quadrato, ripiegate i lembi verso l'interno per formare una palla che metterete a lievitare, con la chiusura verso l'alto, in una ciotola foderata con un canovaccio ben infarinato con la semola, coperto dal canovaccio stesso fino a quando sarà raddoppiato (a me ci son volute circa 3 ore nel forno spento con luce accesa, ma dipende da molti fattori, controllatelo). 
Scaldate il forno a 250° con un pentolino metallico posto sul 1° ripiano.
Ribaltate l'impasto su una teglia foderata di carta forno e praticate i tagli con un coltello affilato o una lametta. Infornate nel forno caldo a 250°, versate un bicchiere di acqua nel pentolino per creare vapore e cuocete per 15 minuti. Abbassate la temperatura a 220° e cuocete per altri 10 minuti. Togliuete il pentolino con l'acqua, abbassate a 200° e cuocete per altri 10 minuti + ulteriori 10 con lo sportello del forno a fessura, ovvero bloccato con un mestolo di legno. Sfornate e fate raffreddare il pane su una gratella.

Questa ricetta partecipa al contest I lievitati indetto da Alice del blog "La cucina du Esme" per i suoi 4 anni di blog!


Proponi su OkNotizie

38 commenti:

  1. Buongiorno tesoro! che pane meraviglioso tesoro e con farine che io amo moltissimo! ha un aspetto super invitante... mi hai fatto venire voglia di pane e prosciutto già a quest'ora e ... la cipolla dentro è un'idea fantastica!
    baciotti

    RispondiElimina
  2. Meraviglioso questo pane quel mix di farine e il tocco delle cipolle gli devono conferire un sapore veramente speciale!
    Grazie di avermelo regalato per il contest, ora sono in ufficio ma appena torno a casa inserisco il link!
    un bacione
    Alice

    RispondiElimina
  3. ogni volta che posti una ricetta con lievito madre io sono superfelice lo sai vero?
    questo pane profumato dai grani usati e dalla cipolla me lo segno, stanne certa!
    bacio

    RispondiElimina
  4. Che pane bellissimo! E buonissimo da quanto leggo ^^ lo proverò anche io... appena riprendo fiato!

    RispondiElimina
  5. hai le mani d'oro sai cara???questo pane mi fa sognare......bravissima!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  6. Grazie per avermi citata tesoro! sono felice di averti ispirata per produrre poi questa meraviglia di pane che è una cosa stratosferica!!!! Grazie di cuore! poi per una cipolla addicted come me... è poesia! :D

    RispondiElimina
  7. wow che meraviglia! ti venuto proprio bene mia cara! gnammy! delizioso!

    RispondiElimina
  8. Quando vedo i lievitati che riuscite a fare con il lievito madre mi viene una voglia pazzesca di riprovare! Il tuo è top e sembra quasi di sentirne il profumo....che voglia di addentarne una fetta.

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia, deve essere delizioso. Me lo vedo spalmato di philadelphia e con una fetta di salmone affumicato e aneto. Spettacolo

    RispondiElimina
  10. Non sai quanta sana "invidia" ogni volta che vedo un pane... bravissima!!

    RispondiElimina
  11. Sto morendo davanti a questo pane. Quando vedo il connubio pane + cipolle già ho l'aquolina.

    RispondiElimina
  12. sei troppo brava sia come panificatrice che come fotografa ! Un bacione

    RispondiElimina
  13. Che spettacoloooooo, voglio provarlo!!!
    Ciao Claudia, un bacione!!!

    RispondiElimina
  14. Non l'ho mai fatto con delle cipolle ma immagino che ha un buon gusto !

    RispondiElimina
  15. Caspita che pane. L'idea dell'aggiunta delle cipolle mi piace molto. Deve essere una bontà.

    RispondiElimina
  16. Ok, la cipolla riesco a digerirla a fatica, ma giuro che tutto il resto è da paura! Non ho mai assaggiato la farina di grano arso, ma il ane con il grano saraceno e integrale mi fa letteralmente impazzire! XD
    Mando un bacino a te e coccole a quella matta di Zoe... e bravo Rughetto che si fa valere! :D

    RispondiElimina
  17. I nostri amici pelosi sono un vero patrimonio...fatto di coccole, pelo e tanto amore!!! Questo pane è a dir poco favoloso, mi intriga la cipolla all'interno dell'impasto, da provare sicuramente! Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
  18. Che buonooo..questo devo provarlo, non l'ho mai fatto con le cipolle :-D

    RispondiElimina
  19. Che meraviglia di pane e quel tocco di cipolla ci deve stare da Dio, bravissima!!!
    E bravo Rughetto, che bello sveglio non ha più paura della piccola Zoe che però ha trovato altri diversivi.....i miei pelosetti non escono dall'appartamento, ma con la bella stagione si godono la terrazza e tra i vasi di fiori si fanno delle grandi dormite!!!
    Baci

    RispondiElimina
  20. Fantastico il mix di farine, e le cipolle rendono questo pane una vera bontà, brava Claudia!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  21. ha un aspetto delizioso, di sicuro gustoso e profumato!!! un abbraccio.

    RispondiElimina
  22. Pane nero lo mangio in Austria soltanto da sempre. Qui a Trieste i panettieri non lo sanno fare. Quello che fanno fuori è con il lievito formatosi con l'aceto infatte ha un sapore acidulo molto particolare non è soffice ma molto compatto. Si trova anche alle noci molto buono. Speriamo che lo facciano anche con le cipolle. Buona giornata e grazie.

    RispondiElimina
  23. O_O fa vo lo so!!! Chissà che buono!!!!

    RispondiElimina
  24. bono!!! amo le cipolle, le metterei ovunque, e il pane che mangio poco, con le cipolle lo adoro! baci

    RispondiElimina
  25. Mamma quanto è buono il pane nero con le cipolle!!!!

    RispondiElimina
  26. Magnifico cara,me lo vedo bene accompagnato con del buon speck.. :PP
    Bravissima un bacione <3

    RispondiElimina
  27. Adoro il pane con le cipolle, e nero ha una marcia in più, bravissima!!!

    RispondiElimina
  28. ottimo mix di farine!!! calibrato e di gusto e poi....la cipollina saltata....sento il profumo!!! bravissima!!!

    RispondiElimina
  29. ma quanto è invitante?? poi con le cipolle...delizia!

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia questo pane,con le cipolle è veramente gustoso,sai l'altro giorno ho preparato anch'io un pane alle cipolle e mi è piaciuto molto! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  31. Wooow...Cla'', questo fantastico pane mi sta facendo venire la voglia di un panino ne farcito con il salame cacciatorino. Ti è riuscito che è una vera magia. Alveolatura, Cristina croccante, con all'impasto le cipolle...UNA GODURIA GOLOSA.
    AHAHAH Immagino lo spettacolo quella giocherellona di Zoe in giardino, Rughetto è forte è il capo quindi la rimette in riga.
    Buona serata a tutti. Un mega bacio. :-)

    RispondiElimina
  32. Un pane straordinario, Claudia. Assolutamente perfetto. Ne immagino il profumo. Che delizia!!!
    Un bacio a te, a Rughetto e un grattino a quella deliziosa pazzerellona di nome Zoe ^_^
    MG

    RispondiElimina
  33. Ciao Claudia! Come stai? <3 Non riesco a passare spesso ma ci sono e spero di recuperare! Questo pane deve essere di una bontà unica, sei sempre più brava e i lievitati ti riescono alla grande :) Un abbraccio forte e bacini a Rughetto e Zoe :**

    RispondiElimina
  34. un bon pain parfumé à l'oignon j'aime
    bonne soirée

    RispondiElimina
  35. ma sei mitica...ormai con la panificazione chi ti ferma più?! Ho del grano arso anche io in casa, non sapevo come utilizzarlo ora mi hai dato una bella idea!
    bacioni cara e complimenti!

    RispondiElimina
  36. So benissimo di cosa parli: la farina di grano arso l'ho provata anche io in un lievitato e il risultato è stato eccezionale. Il sapore che conferisce è pazzesco! Mollica compatta e soffice, crosticina croccante. E' stata una delle mie più grandi soddisfazioni e immagino la tua. E poi.... evviva, sei finalmente passata al malto, ahahahahahah!!!!
    Sei una favola Claudia. Mi raccomando a Rughetto, sai che ci tengo particolarmente ^_^
    Un bacione, buona giornata.

    RispondiElimina

Lascia traccia del tuo passaggio, mi farebbe piacere! :-D
I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!

Expo Milano 2015 - Contributor - worldrecipes Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette