giovedì 3 luglio 2014

Pane all'aroma di tartufo

Buongiorno... ma oggi non doveva esserci il sole? qui a Roma è tutto coperto! però alla fine anche le giornate di ieri e l'altro ieri a parte una nuvolosità massiccia in mattinata.. si son trasformate in giornate bellissime nel pomeriggio... Ecco.. spero accada così anche oggi..

Era un pò che morivo dalla voglia di provare la farina tipo 1 macinata a pietra.. ne avevo sentito parlare ma personalmente non la conoscevo.. così ho voluto fargli fare una fine dignitosa.. Ho pensato anche di utilizzare un miele al tartufo.. che ha regalato al pane un aroma e gusto leggermente tartufato.. Ho seguito la ricetta del pane quotidiano di Pat... ma ho aumentato l'idratazione al 75%.. e utilizzato farine e metodo di cottura diversi.. La ricetta prevede un prefermento con maturazione notturna in 12 ore.. più altre 6 ore circa tra prima lievitazione e la seconda.. Insomma se iniziate la sera prima.. potrete gustarvi il vostro pane a cena il giorno dopo...

Pane con farina tipo 1 all'aroma di tartufo

Il risultato è stato strepitoso!!!!!! buchi così grandi per il pane è la prima volta che li ottenevo.. sarà stato merito della farina.. o dell'altra idratazione? Mah! :-D
Il sapore non vi posso spiegare che buono.. con quell'aroma tartufato.. :-P

Pane con farina tipo 1 all'aroma di tartufo
Ingr.:
prefermento:
gr. 40 di pasta madre (io di 2 giorni di frigo)
gr. 180 di farina integrale di grano tenero macinata a pietra
gr. 180 di acqua

per l'impasto:
gr. 400 di prefermento di cui sopra
gr. 400 di farina di grano tenero tipo 1 macinata a pietra
gr. 260 di acqua
gr. 15 di sale
1 cucchiaio abbondante di miele di acacia al tartufo Inaudi

Le farine utilizzate sono di Molino Rossetto

Preparazione:
La sera prima fate acclimatare la pasta madre tolta dal frigo per 1 ora. In una ciotola sciogliete la pasta madre nell'acqua, unite la farina e mescolate per farla ben assorbire, coprite con una pellicola e lasciate maturare per almeno 12 ore, noterete delle bolle in superficie e un lieve cedimento centrale.
La mattina seguente sciogliete il prefermento nell'acqua con il miele. Aggiungete a pioggia la farina e il sale, mescolate bene per fare assorbire tutta l'acqua dopodichè coprite e fate riposare 30 minuti. Riprendete l'impasto, fate delle pieghe in ciotola strech and fold, coprite e fate riposare per altri 30 minuti. Riprendete l'impasto, rovesciatelo su un piano ben infarinato di semola e allargatelo delicatamente a formare un rettangolo, fate 2 giri di pieghe a "3", pirlate, rimettete nella ciotola, coprite e fate lievitare fino al raddoppio (a me ci son volute 3 ore scarse ma dipende da molti fattori, controllatelo). Rovesciate l'impasto su un piano infarinato di semola, allargatelo delicatamente a formare un rettangolo, fate 2 giri di pieghe a "3", allargatelo nuovamente a formare un quadrato, ripiegate i lembi verso l'interno per formare una palla che metterete a lievitare, con la chiusura verso l'alto, in una ciotola foderata con un canovaccio ben infarinato con la semola, coperto dal canovaccio stesso fino a quando sarà raddoppiato (a me ci son volute 3 ore scarse). Ribaltate l'impasto su una teglia foderata di carta forno e praticate i tagli con un coltello affilato o una lametta. Infornate in forno caldo a 250° con un pentolino contenente acqua bollente adagiato sul fondo del forno per creare vapore e cuocete per 15 minuti. Abbassate la temperatura a 220° e cuocete per altri 10 minuti. Abbassate a 200° e cuocete per altri 10 minuti + ulteriori 10 con lo sportello del forno a fessura, ovvero bloccato con un mestolo di legno. Fate raffreddare nel forno spento con lo sportello aperto, adagiato in posizione verticale sulla gratella.
Proponi su OkNotizie

41 commenti:

  1. E' bellissimo!!! Sei bravissima con i lievitati Claudia!! Qui oggi finalmente invece c è il sole!!! ed è tutto un altro mondo... Un bacione

    RispondiElimina
  2. Fantastico Claudia questo pane...ed anche aromatizzato al tartufo...bravissima! Buona giornata, un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia di pane!!!!! Adoro la Petra 1 ^_^ Il sapore è decisamente rustico e genuino. Mi piace, lavoro impegnativo ma ben ricompensato ; ))

    RispondiElimina
  4. fare i lievitati dà grandissime soddisfazioni e la tua bravura è risaputa, complimenti. E' una meraviglia!!!!

    RispondiElimina
  5. É perfetto che dire tesoro sei diventata la numero uno con i lievitati,mi pare di sentire il profumo di questo pane fragrante!! Un bacione,Imma

    RispondiElimina
  6. Ma quanto sei bravissima!!! Una vera professionista!!!
    Mi piace molto la farina tipo 1, è rustica e amo il colore scuro che regala al pane!!!

    Bacissimi stella
    monica

    RispondiElimina
  7. Ciao Cla', adoro il profumo del pane appena sfornato. E questo rustico con buchi perfetti, aromatizzato con miele al tartufo mi ha fatto salire una voglia pazzesca di addentare una bella fetta. Sto sbavando. Gnam-gnam. La tua bravura con i lievitati e' diventata nsuperabile' baci baci e buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  8. è stupendo questo pane, immagino già il gusto tartufato!

    RispondiElimina
  9. Che bel pane Claudia!!!! Che belle bolle ha formato, deve essere molto particolare! Un bacione

    RispondiElimina
  10. che meraviglia! un'occhiatura fantastica! bravissima!

    RispondiElimina
  11. Noooooo ma guarda che hai preparato,delizioso e prezioso questo pane a volerlo comprare fuori costerebbe una fortuna,complimenti bravissima.
    Qui sole e ci saranno un 40 gradi minimo.....condizionatore a paletta.
    Baci
    Z&C

    RispondiElimina
  12. Senza parole. E' una meraviglia! Deve essere ottimo questo pane.

    RispondiElimina
  13. Puoi ben immaginare, da vera obsessed della panificazione, cosa significhi per me questo pane a dir poco geniale!!!
    Grandissima Claudia!

    RispondiElimina
  14. sento il profumino fin a casa di mia suocera in puglia!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  15. quando lo apri il panificio? direi che è ora!!! ;)

    RispondiElimina
  16. Bellissimo questo panetto! il tartufo poi lo adoriamo e ogni scusa è buona per utilizzarlo!
    un bacione

    RispondiElimina
  17. Non ci sono parole, sei stata superlativa. Hai preparato un pane profumato e molto appetitoso,
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Grazie a tutte!!!!!!!!!!!! :-*

    RispondiElimina
  19. mmmm...assolutamente intrigante mia cara! ormai a panificare chi ti ferma più?! Baciotti!

    RispondiElimina
  20. Ciao Claudia, perfetto fuori e dentro, questo pane è favoloso e non oso immaginare il profumo e l'aroma che ha dato il miele al tartufo!!! Bravissima, splendida proposta!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  21. Amo il pane a lunga lievitazione! Ha un sapore per me unico!
    Ti è venuto benissimo e con quel sapore di tartufo meglio ancora. Io l'ho fatto lo scorso inverno con lo scorzone nero, grattugiato direttamente nell'impasto.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  22. Un pane fantastico Claudia, che profumino!!!

    RispondiElimina
  23. Che meraviglia di pane, mollica ben alveolata, crosta bella scrocchiarella come piace a me! E il profumo arriva sino a casa mia!!!!!! gnammmmmmmmmmmma
    Ti abbraccioooooo
    ciaoo

    RispondiElimina
  24. il pane con il miele al tartufo ci unisce nel profondo! :) Con la 1 devo provarlo! Grazie amica!

    RispondiElimina
  25. Dalla foto si vede che il pane è meraviglioso e poi la lievitazione lunga aumenta la bontà!!!!!! Bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  26. che fantastico pane,così ben alveolato,complimenti

    RispondiElimina
  27. un'altra tentazione, è riuscito benissimo Claudia, buon fine settimana, baciotti !

    RispondiElimina
  28. O_O magnifico questo pane, buon we

    RispondiElimina
  29. Che meravigliosa panificatrice che sei Claudia, bravissima!!!

    RispondiElimina
  30. ammazza ne posso sentire il profumo e la fraganza :-))))))

    RispondiElimina
  31. E' meraviglioso! Complimenti davvero! Immagino il sapore :-) bravissima! Un bacione grande buon w.e.

    RispondiElimina
  32. Mamma mia che pane stupendo, ti è venuto una meraviglia, e poi al profumo di tartufo, che bontà! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  33. Anche solo da guardare è stupendo! Peccato non potersi allungare e prendere una fettina!!!

    RispondiElimina
  34. Che forte..con l'aroma tartufo..lo adoro,chissà che buono,bravissimaaa!!!!:-))
    Baci cara

    RispondiElimina
  35. Sofficissimo ..si vede dalla foto.
    Un abbraccio.
    Inco

    RispondiElimina
  36. e te lo credo che sei orgogliosa del tuo pane!!!e' bellissimo,sembra fatto dal panettiere nel forno a legna!ottimo lavoro ragazza!

    RispondiElimina
  37. Da quant'è che non rientravo nel tuo blog?
    Non ne capisco il motivo ma sembra che tu non sia più visibile nel mio blogroll! :(
    E' un vero peccato essermi persa chissà quante ricette... questo pane ad esempio (se ne sente quasi l'aroma... ho l'acquolina!)! *_*
    Meraviglia delle meraviglie, complimenti davvero per la riuscita! Son soddisfazioni grandi così! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so come mai! ma la blogroll fa strani scherzi!!!! baciotti :-)

      Elimina

Lascia traccia del tuo passaggio, mi farebbe piacere! :-D
I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!

Expo Milano 2015 - Contributor - worldrecipes Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette