giovedì 15 settembre 2011

Sarde a beccafico


Buongiorno... scherza.. scherza.. siamo già a giovedì.. domani.. e poi il week-end.. che forse sarà l'ultimo estivo!?!?
Forse per Rossella e le siciliane doc le sarde cucinate così non sono affatto una novità.. ma per una romana come me si... o meglio le conoscevo di nome.. ma non le avevo mai mangiate..
Così venerdì scorso.. quando Riccardo è tornato a casa con le sarde fresche.. e mi ha proposto questa ricetta.. non ho tentennato nemmeno un secondo a rispondere di si...
Unico problema... mancava l'alloro... e come si fa??? nulla ci ferma.. e Ric l'ha trovato nella villa di fronte casa nostra.. hihihihihhi.. Roma ne è piena!
Ci siamo divertiti a prepararle insieme.. una vera squadra.. una collaborazione eccezionale!!!! le rifaremo senz'altro!!!!
La ricetta l'abbiamo trovata su GialloZafferano... l'abbiamo seguita alla lettera.. l'unica variazione è stata utilizzare la pasta di acciughe.. al posto delle alici sotto sale... che non avevamo..



Ingr.: (per 4 persone)
gr. 850 di sarde fresche
foglie di alloro

Per il ripieno:
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
gr. 100 di pangrattato
gr. 50 di pinoli
gr. 50 di uvetta sultanina
1 cucchiaio e 1/2 di prezzemolo
pasta di acciughe (andrebbero 4 alici sotto sale)
2 cucchiaini di zucchero semolato
pepe nero
sale

Per l'emulsione:
1/2 cucchiaino di zucchero
olio extravergine di oliva
succo di 1 limone

Preparazione:
Scaldate intanto il forno a 200°. Mettete l'uvetta in ammollo in acqua tiepida per farla rinvenire. Pulite le sarde squamandole e privandole di lisca, interiora e testa lasciando solo la coda. Apritele a libretto facendo attenzione a non dividere le due metà, lavatele bene ed asciugatele delicatamente (foto 1). In una padella tostate il pangrattato in 4 cucchiai di olio, girando continuamente e facendo attenzione che non si bruci (foto 2). Mettete il pangrattato in una terrina ed aggiungete i pinoli, l'uvetta ben strizzata, il prezzemolo tritato, la pasta di acciughe, lo zucchero il sale ed il pepe (foto 3) ed amalgamare bene il tutto (foto 4). Distribuite su ogni sarda un pò del composto (foto 5) ed arrotolatele su se stesse iniziando dalla parte della testa, lasciando la coda all'esterno (foto 6). Ungete una teglia con dell'olio ed adagiate le sarde una accanto all'altra separate da una foglia di alloro (foto 7). Distribuite sulle sarde il composto che vi sarà avanzato ed irrorate con un'emulsione preparata con olio, succo di limone e zucchero (foto 8). Infornate per circa 20/25 minuti e fate intiepidire almeno 30 minuti prima di servire.



38 commenti:

  1. che profumo di mare , bella la presentazione!

    RispondiElimina
  2. Con questa giochi in casa.. mia! ;) Sicula di origine sono veramente ottime!! Ne sento il profumo...

    Vevi :)

    RispondiElimina
  3. buone buone le sarde, le mangerei pure a colazioneee!!!! E buona questa ricetta Claudietta, mi sa che te la rubo.... :D

    RispondiElimina
  4. Claudiè io ti amoooooooooooooo
    Le sarde le amoooooooooooooooo
    il pesce azzurro lo amooooooooooooooo
    sta ricetta la provoooooooooo
    ne ho sempre sentito parlare :)))
    (no dai non sono folle....di piùùùùùùù ahahhahahah)

    p.s EVVIVA IL CALDOOOOOOOOOOOOOOO ahahhah

    RispondiElimina
  5. sono buonissime cara...io le faccio con le alici xkè ti sembrerà strano ma qui le sarde non si trovano facilmente!
    baci

    RispondiElimina
  6. @ Mary
    Grazie ,-)

    @ Vevi
    Ahhh che bello che ti siano piaciute!!! ,-)

    @ Valentina
    Si provale.. sono di una bontà pazzesca! :-) baci

    @ Pagnottella
    ahahah si si tu sei molto di più che folle!!!! dai dai.. prova a farle vedrai che buone! smackk smackk

    @ Anna
    Ma va!!!!!! ma pensa... però buone anche con le alici.. baciotti :-D

    RispondiElimina
  7. Che delizia questo piatto, mi hai fatto venire in mente che devo rifarle! Io le adoro le sarde a beccafico, ti sono venute un incanto! Bravissima belle e buone!!!! Baciotti tanti tanti!!!

    RispondiElimina
  8. Vedi vedi vedi che anche l’alano corre veloce all’assalto delle sarde :D! Buone che sono cucinate così, io le adoro. Le ho fatte una sola volta, usando le alici. Trovassi più spesso il pesce azzurro...FRESCO! I tuoi spiedini sono una meraviglia. Un bacione

    RispondiElimina
  9. Le sarde fatte cosi sono irresistibili.Io le faccio speso e le adoro.

    RispondiElimina
  10. Claudia è vero tutte le ville di Roma hanno alloro, il mio dna 100% laziale mi sta formando immagini di roma e portando alla mente tantissimi ricordi. Ma torno alla tua ricetta per dirti che come te anche io le sarde a beccafico non le avevo mai provate, come pesce mi piace molto per cui la prossima volta che le prendo le proverò; ne parli in maniera così entusiasmante che mi stai tentando davvero tanto. Un bacione e un augurio di buona giornata

    RispondiElimina
  11. @ Anastasia
    ma grazieeeeeee .-) bacioni

    @ Federica
    Si.. noi abbiamo il nostro pescivendolo di fiducia.. e quel giorno quelle che evdi erano le utlime che gli erano rimaste.. Chissà anche con le alici che buone.. baciotti

    @ Lilly
    Mis a che ero l'unica a non averle mai mangiate.. baci

    @ Stefania
    Si i parchi ne son pieni di siepi!!! devi provarle allora.. resterai incantata dalla bontà.. come me!!!! Ti ho tentato ababstanza??? :-D buona giornata baci baci

    RispondiElimina
  12. Ciao Claudia,
    le sarde a beccafico sono una delizia.. e la tua ricetta mi sembra molto buona.. la segno!
    ciao e speriamo che smetta 'sto caldo romano..
    Giovanni

    RispondiElimina
  13. Fatte così sono molto gustose e ottime! Ciao

    RispondiElimina
  14. Sono una favola ..non mi piace prepararle lo faccio fare sempre a mia mamma ;)
    ciao

    RispondiElimina
  15. Fantastica presentazione...ottimo piattino. Ieri un mio amico mi ha detto che venerdì sera dobbiamo cucinare insieme le sarde seguendo la ricetta di sua madre....ti farò sapere....
    Qui sai che domenica pioverà e si abbasseranno le temperature?!?!!? E' tempo di castagne! =)

    RispondiElimina
  16. @ Nani e Lolly
    Eh si ;-)

    @ Giovanni
    Non mia... di Giallozafferano.. davvero ottima!!! ciaooo

    @ La cucina di Molly
    Grazie baci

    @ Stefania
    ma che te possino!!!! ma è semplicissimo!!!! smack

    @ Ale
    Ti ringrazio cara!!!! Attenderò le tue sarde allora... Anche su Roma danno pioggia domenica... vedremo.. .-) smackkk

    RispondiElimina
  17. Ciao cara Claudia! le tue ricette sono sempre piene di gusto come faccio a non citarti:-) io non le ho mai assagiate le sarde cosi' ma se riesco faccio un salto da te ad assaggiarle! magari:-P bacioni

    RispondiElimina
  18. Che delizia! Claudia, vengo a cena da te?
    Come sta la famiglia "Merlini"?

    Baci

    Giovanna

    RispondiElimina
  19. @ Ombretta
    saresti la benvenuta!!!! smackkk

    @ Giovanna
    Vieni.. vieni.. a che ora pensi di arrivare??? I merlini.. sigh.. non si vedono quasi più.. ogni tanto qualcuno a bere ma non riesco a riconoscerli perchè non faccio mai in tempo ad uscire che son volati via! e vabbè.. smak!

    RispondiElimina
  20. I Siciliani non mi vogliano male, ma io sono una di quelle persone che non ha mai mangiato le sarde a beccafico... che vergogna! E si che in Sicilia ci sono stata un bel pò di volte. Bellissime le tue, hanno un aspetto davvero invitante.

    RispondiElimina
  21. @ Donatella
    Ma prima di ora non le avevo mai mangiate nemmeno io!!!!! provale.. è facile prepararle! baciotti

    RispondiElimina
  22. Sono deliziose e ti fanno assaporare il sapore e il profumo del mare e della sicilia.


    complimenti.


    ciao

    RispondiElimina
  23. un buon piatto di pesce poi con quella bella crosticina devono essere super ghiotte!!! ciao

    RispondiElimina
  24. Splendidamente presentate, molto ghiotte!!!!!

    RispondiElimina
  25. preparate così riuscirei a farle mangiare anche alla pupa!!:-) copio!baci!

    RispondiElimina
  26. I piatti poveri sono sempre i più buoni!!! ;-) Splendida anche la presentazione!

    RispondiElimina
  27. Eh, niente sarde per noi, ma ai nostri genitori, così preparate, piacerebbero tantissimo!!
    bacioni

    RispondiElimina
  28. sai Claudia che non le ho mai mangiate??? chiedo venia! eppure io adoro il pesce...mi sa che rimedierò utilizzando la tua ricetta :-)

    RispondiElimina
  29. applausi Claudia..ti son venuti davvero bene,ma lo sai che non metto mai l'alloro?non si finisce mai d'imparare...la prossima volta provo così..baci!!!
    PS:Oggi magone completo col grandicello..primo giorno di scuola..pianto a dirotto..non ti dico che tenerezza..il mio piccolo si e' visto solo..

    RispondiElimina
  30. Io li amo e mio marito li adora!! Sono favolose!! Bacioni!!A presto!

    RispondiElimina
  31. Ma che bontà!!!!!L'addetta alle sarde è la mamma.....porto la ricetta a lei per prepararle.....bacini la stefy

    RispondiElimina
  32. Non le ho mai mangiate, ma ne ho sentito tanto parlare, le tue hanno un aspetto molto invitante!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  33. a che ora passo per cena? Troppo buone!

    RispondiElimina
  34. Mamma mia quanto mi piacciono... ti sono venute una meraviglia!!! Bacioni

    RispondiElimina
  35. Come l'ultimo fine settimana estivo?A me serve che il 24 ci sia il sole, ho la piccolache fa due anni e voglio manigare all'aperto davanti casa.
    Dove li metto tutti nell amia cucina micro.
    Buona la ricetta.
    Ho indetto il secondo contest, ti aspetto, o meglio aspetto te e Ric.

    RispondiElimina

Lascia traccia del tuo passaggio, mi farebbe piacere! :-D
I commenti solo per invitare a contest, donare premi, pubblicizzare blog o prodotti o per farsi votare ricette, verranno eliminati!

Expo Milano 2015 - Contributor - worldrecipes Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette